Il collegamento a catena raggiunge i massimi storici

Il collegamento a catena raggiunge i massimi storici, i LINK Bulls entrano nella scoperta dei prezzi
da

  • La pedina nativa di Chainlink ha visto il suo prezzo aumentare di oltre il 55% negli ultimi tre giorni.
  • L’impressionante rally di LINK lo ha spinto a nuovi massimi di tutti i tempi, e i tori possono cavalcare lo slancio ulteriormente.
  • Se gli ordini di acquisto continuano ad accumularsi, LINK potrebbe salire a 25 dollari o più.

Chainlink ha appena raggiunto i massimi storici ed è entrato nella modalità di rilevazione dei prezzi. Nonostante la mossa rialzista, un particolare indicatore tecnico suggerisce che il nuovo trend rialzista di LINK è appena iniziato.
Il Chainlink sale a nuovi massimi di tutti i tempi

Chainlink ha fatto notizia dopo l’impressionante azione di prezzo di LINK negli ultimi tre giorni.

Con l’aumento della pressione di acquisto, il Bitcoin Pro token decentralizzato degli oracoli ha visto il suo valore di mercato aumentare di oltre il 55%. Si è passati da un’apertura giornaliera di quasi 14,00 dollari il 13 gennaio a un nuovo massimo storico di 21,70 dollari oggi.

Nonostante i massicci guadagni registrati in un periodo così breve, sembra che LINK abbia più gambe per salire.

Sulla base dello stop parabolico e dell’inversione di marcia, o „SAR“, la tendenza al ribasso iniziata dopo il crollo del mercato del 10 gennaio ha raggiunto l’esaurimento. Ora, mentre i punti di stop e di inversione si sono spostati al di sotto del prezzo di LINK, la sua direzione di tendenza è cambiata da rialzista a ribassista.

Storicamente, il sistema di stop e di inversione è stato molto efficace nel determinare il corso di questo altcoin

Le ultime due volte che il SAR parabolico ha girato rialzista all’interno del grafico giornaliero, il prezzo di LINK è salito del 38,50% e 68,50%, rispettivamente.

Un ulteriore picco negli ordini di acquisto potrebbe spingere il valore di mercato di LINK verso i massimi, soprattutto ora che è entrato in modalità di scoperta del prezzo.

Misurando l’indicatore di ritracciamento di Fibonacci dal massimo di metà agosto 2020 di 20,30 dollari al minimo di 7,30 dollari di fine settembre 2020, si possono definire più obiettivi rialzisti.

Se Chainlink riesce a mantenere il livello di $20,30 come supporto, probabilmente punterà al 141,4% del livello di ritracciamento di Fibonacci prima che salga verso il 200% del livello di ritracciamento di Fibonacci. Queste aree critiche di interesse sono rispettivamente di $25,70 e $33,30.

Al contrario, una chiusura giornaliera a candela sotto la barriera di supporto sottostante innescherà una correzione verso il livello di ritracciamento di Fibonacci al 78,6% a 17,50 dollari prima che la tendenza al rialzo riprenda.

Un tale ripido ritiro sarebbe catastrofico per i trader con un eccesso di leva, ma permetterà agli investitori marginalizzati di tornare sul mercato. Un nuovo afflusso di capitale contribuirà a spingere il Chainlink verso i 25 dollari o più.